Un altro calcio è possibile a Roma!

Prosegue il nostro patrocinio del torneo Un altro calcio è possibile, iniziativa giunta alla sua terza edizione.
Nuova occasione per premiare con il Riccio dell’angelo l’allenatore che condurrà la sua squadra alla vittoria del quadrangolare.

Delio Rossi allenerà l’Esercito Italiano nel torneo

“Un altro calcio è possibile 3”

«Nel calcio e nella vita contano i valori.

Senza, prima o poi paghi»

GdF, Gendarmeria, Esercito e seminaristi Top C.U.P.

giocano a Roma il 27.10.

Roma, 17 ottobre 2012 - «Nel calcio professionistico, come nella vita, avere dei valori paga sempre. Magari non subito, ma nel lungo periodo si. Andare avanti senza principi etici può essere all’inizio più facile e veloce, ma poi si arretra, sempre. Più di una volta mi hanno pestato i piedi, ma l’importante, anche in quei momenti, è non venir mai meno alle proprie regole, alla propria etica, a se stessi». Lo ha detto l’ex allenatore di Palermo, Lazio e Fiorentina, Delio Rossi, che sabato 27 ottobre (Centro logistico della Guardia di Finanza – Villa Spada, Via Castiglion Fiorentino 50, Roma) sarà sulla panchina dell’Esercito italiano nel torneo quadrangolare amichevole“Un altro calcio è possibile 3”. La compagine allenata da Rossi affronterà una rappresentativa della Guardia di Finanza, guidata da Emiliano Mondonico, la squadra della Gendarmeria Vaticana, diretta dalla panchina da Walter Novellino, e la Top C.U.P (Collegi università pontifici) una selezione di sacerdoti e seminaristi allenata da Felice Pulici.

«Inizialmente, tutti i giocatori – ha proseguito Rossi – si avvicinano al calcio semplicemente perché si divertono. Poi, con il professionismo, le cose cambiano. Può subentrare la spettacolarizzazione dello sport, che ingigantisce e deteriora tutto. Ma il professionismo non è necessariamente negativo, anzi. “Professionismo”, secondo me, significa, un insieme di regole che consentono ai migliori di andare avanti e primeggiare, significa essere capaci di vincere senza aggirare gli ostacoli. Se un allenatore rimane in serie A per dieci anni significa che è bravo. Se non va oltre la serie C, vuol dire che, in fondo, non lo è. I problemi nascono quando qualcuno cerca di fare a meno delle regole, ma, di per sé, il vero professionismo è meritocratico».

Il torneo quadrangolare verrà preceduto, alle 11,30, da una conferenza stampa che si terrà presso lo stesso Centro logistico della Guardia di Finanza. Alla conferenza prenderanno parte i quattro allenatori: Rossi, Pulici, Novellino e Mondonico. Al termine della conferenza, presso il campo di calcio dello stesso Centro, i quattro incontri, di un solo tempo di gioco da 30 minuti. Alle 14 Guardia di Finanza-Top C.U.P.; alle 14,30 Esercito-Gendarmeria Vaticana; alle 15 Finale per il 3° e 4° posto; alle 15,30 Finale. A seguire le premiazioni delle quattro squadre.

La manifestazione “Un altro calcio è possibile 3” è sponsorizzata da Enel e Siram, con il patrocinio della Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport, del Centro sportivo Italiano e dell’associazione Effemeridi.

Vince il torneo la rappresentativa dell’Esercito Italiano.

Premiazione del miglior giocatore del torneo

Premiazione del miglior giocatore del torneo

 

Mister Mondonico, allenatore della GdF

Mister Mondonico, allenatore della GdF